Esami neurologici

Presso l'ambulatorio Artemedica a Roma Tor Vergata effettuiamo esami neurologici specialistici, come elettroencefalografia e elettromiografia, polisonnografia e monitoraggio cardiorespiratorio.

Diagnosi strumentale neurologia

Per studiare e analizzare il sistema nervoso periferico dal punto di vista funzionale, diverse analisi diagnostiche neurologiche permettono agli specialistidi avere un quadro valutativo piu' preciso per  differenti patologie neurologiche quali neuropatie, epilessie, invecchiamento cerebrale, terapia del dolore di interesse neurologico, disturbi del sonno, malattia di Parkinson, sindrome del tunnel carpale, lombosciatalgie, cervicobrachialgie disturbi del  sonno con possibilità di monitoraggio cardiorespiratorio e polisonnografia con studio dell'ipnogramma, valutazione dello stato cognitivo per la prevenzione di malattie degenerative come il morbo di Alzheimer.

Nel nostro laboratorio di analisi cliniche e ambulatorio polispecialistico a Roma Tor Vergata, si eseguono i seguenti esami neurologici di diagnostica strumentale:

  • elettroencefalografia

  • elettromiografia/elettroneurografia

  • polisonnografia, monitoraggio cardiorespiratorio.

Elettroencefalografia

L’elettroencefalogramma (EEG) è un esame neurologico non invasivo che consente di registrare l’attività elettrica del cervello. Si ricorre a questo esame in tutti i casi di sospetta sofferenza encefalica, che può essere provocata da diverse cause: neurologiche, metaboliche, vascolari etc. Tramite degli elettrodi di superficie, posto sullo scalpo del paziente con una cuffia elastica in neoprene, viene acquisito dai medici il segnale EEG.
È un esame utilizzato nei casi di disturbi convulsivi come l'epilessia, dopo traumi cranici  o per segnalare la presenza di alterazioni cerebrali, che possono indurre il neurologo a chiedere un esame di neuroimmagine quale TAC o RM. Viene inoltre utilizzata negli studi sul sonno, per poter discriminare tra vari tipi di disturbi.

Elettromiografia (EMG)

L'elettromiografia propriamente detta, è un esame strumentale della attività elettrica delle fibre muscolari e viene studiata mediante la applicazione di elettrodi monouso ad ago, infissi nel muscolo previa disinfezione della cute. Nella muscolatura volontaria vengono registrati potenziali elettrici che rappresentano la somma dei potenziali di più Unità Motorie. La Unità Motoria rappresenta la più piccola unità volontaria attivabile nel muscolo e comprende il motoneurone midollare e tutte le fibre innervate da esso. L'esame elettroneurografico  permette la valutazione funzionale  per mezzo di una serie di impulsi elettrici applicati ai nervi e applicazione di elettrodi di superficie (è una parte dell'esame quindi  solitamente non invasiva che non richiede aghi)  per  controllare la conduzione motoria (Velocità di Conduzione Motoria) e sensitiva (Velocità di Conduzione Sensitiva)  e la risposta a stimolazioni ripetute a varie frequenze delle fibre nervose dei nervi periferici e dei muscoli da esse innervate. Tale esame (elettromiografia e/o elettroneurografia) riveste quindi un ruolo fondamentale nello studio delle malattie neuromuscolari. 
L'apparecchiatura consiste in un amplificatore differenziale per la captazione del segnale elettrico fisiologico ed un software che permette la trasmissione del segnale ad un computer portatile con trasmissione digitale  e visione online sullo schermo. Si tratta di un esame solitamente ben tollerato. Il paziente verrà posizionato seduto o in posizione supina su un lettino ambulatoriale e gli specifici muscoli o nervi periferici raggiunti in sequenza dai neurologi esaminatori. L'esame elettromiografico non richiede preparazione specifica da parte del paziente (che dovrà far presente al medico se è portatore di patologie infettive es. epatite), salvo in caso di terapia anticoagulante in atto. In tale caso andrà verificato con il medico elettromiografista il livello del farmaco nel sangue per verificare eventuali rischi per l'esecuzione dell'esame. Inoltre è utile non applicare creme o unguenti sulla cute prima dell'esame, poiché la loro presenza determina alterazioni della conduzione elettrica e modificazione dei parametri fisiologici.

Al termine dell'esame si può tornare immediatamente a svolgere le normali attività quotidiane e lavorative; è importante portare con sé eventuali referti specialistici, esami strumentali (es. Risonanza Magnetica, TAC, radiografie)  o precedenti accertamenti elettromiografici effettuati per il quesito per cui si esegue la elettromiografia. La durata dell'esame elettromiografico varia solitamente tra i 20 e i 40 minuti o anche oltre sulla base dei dati che emergono nel corso dell'esame stesso potendo cambiare la selezione di muscoli e nervi periferici da indagare nel caso individuale. Verrà successivamente rilasciato referto possibilmente subito dopo l'esame e in allegato verranno forniti i tracciati.
In sintesi e considerando che molto spesso sia lo studio elettromiografico ad ago che quello elettroneurografico con elettrodi non invasivi di superficie sono necessari per la definizione del quesito diagnostico, si possono distinguere gli ambiti di efficacia neurofisiologica.

L'elettromiografia (esame ad ago) fornisce informazioni nella diagnosi differenziale tra un danno a carico dei nervi, radici  o plessi (neurogeno) da un danno del muscolo (miogeno) o della placca neuromuscolare (es. nella miastenia) In particolare, l'elettromiografia è indicata nelle patologie degenerative dei motoneuroni inferiori (esempio SLA, Sclerosi Laterale Amiotrofica), nelle patologie primitive del muscolo (esempio polimiosite, miastenia, distrofia muscolare), nelle lombosciatalgie e cervicobrachialgie per evidenziare radicolopatie da spondilosi e/o ernia discale in fase attiva o cronica, nei danni nervosi post-traumatici per valutare l'evoluzione della lesione del nervo (diagnosi differenziale tra  neuroaprassia, assonotmesi o neurotmesi).
L'esame elettroneurografico è indicato per le polineuropatie (esempio polineuropatia diabetica, polineuropatia secondaria a etilismo, polineuropatie da farmaci neurotossici ad es. chemioterapici...), per individuare la compressione o intrappolamento di nervi periferici (sindrome del tunnel carpale da intrappolamento del nervo Mediano al polso, intrappolamento  del nervo Radiale nel decorso nel solco spirale dell'omero, del nervo Ulnare al polso o sindrome di Guyon e/o alla doccia olecranica del  gomito o sindrome del tunnel cubitale, sindrome del tunnel tarsale da intrappolamento distale del nervo tibiale posteriore), nelle plessopatie (insieme all'esame ad ago). 
Sarà possibile eseguire anche studi più specifici come lo studio del nervo facciale (esame elettromiografico dei muscoli facciali in particolare il morbicolare della bocca e stimolazione elettrica dello stesso nervo), del Blink Reflex (che consiste nello studio tramite tecnica che non implica aghi dei nervi facciale e trigemino e che si rivela utile nella diagnosi differenziale di patologie come la nevralgia del trigemino, le sindromi dolorose facciali, lesioni post-traumatiche e nell'ambito della definizione delle polineuropatie) e del nervo pudendo (studio della attività del muscolo bulbocavernoso mediante ago-elettrodo completato dal Riflesso Sacrale o BulboCavernoso per la valutazione della risposta riflessa dopo stimolazione elettrica richiesta spesso per i casi di alterata funzionalità dell'area sacrale come l'incontinenza, disfunzioni genito-sessuali, sindromi dolorose croniche)  

Neuropsichiatria

Presso il nostro ambulatorio polispecialistico effettuiamo esami e visite neurologiche e di neuropsichiatria, con consulenza specialistica a livello diagnostico e terapeutico.
La nostra esperienza nel settore consente ai nostri pazienti di affidarsi ai nostri specialistici neurologi, per visite e valutazioni supportate da diagnostica strumentale, per una serie di patologie quali ad esempio stati di ansia, sindromi depressive, disturbi da attacchi di panico, disturbi del sonno.

 

Info e prenotazioni esami  neurologici

Gli esami diagnostici neurologici sono effettuati da medici specialisti nella diagnosi strumentale di neurologia presso la nostra sede a Roma, nei pressi di Tor Vergata.

Il centro diagnostico Artemedica è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 19, e il sabato mattina dalle 7 alle 13. Gli stessi orari sono attivi per informazioni e prenotazioni degli esami neurologici.

Contattateci telefonicamente al numero 06 7232045, oppure via e-mail a: segreteria@artemedicatorvergata.it